Vai al menu

Scheda autovalutazione per il merito   Feed Rss

SCHEDA  PER  L’AUTOVALUTAZIONE  PER  LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO
ai fini di quanto previsto dall’art.1 cc. 126-129 della L.13.o7.2015, n. 107
                                                                                                   COGNOME…………………………………………………..….       NOME………………………………………………………..………… Periodo considerato:   Disciplina insegnata:
Orario di servizio settimanale:
 
Eventuali ore aggiuntive per l’attuazione di corsi  di recupero:   Eventuali ore aggiuntive per l’attuazione di corsi  di potenziamento:   Eventuali altre attività di insegnamento oltre l’orario obbligatorio:   Attività di collaborazione, coordinamento, supervisione, ecc. :  
  AMBITI PREVISTI DALLA LEGGE E LORO INDICATORI 1. Qualità dell’insegnamento e contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica e al successo formativo e scolastico degli allievi - DOCUMENTI - RIFERIMENTI LIVELLO  A CURA DEL   DS a)  Partecipazione alla progettazione collegiale del curricolo d’istituto, prendendo parte a gruppi di  lavoroe commissioni.     b)  Partecipazione alla progettazione, messa in opera e diffusione di strumenti didattici innovativi che valorizzino l’autonomia e la responsabilità degli allievi e  lo sviluppo di competenze ( unità di lavoro con impiego di tecnologie digitali; tirocini e stage; ricerche e sperimentazioni; percorsi di sviluppo della cittadinanza attiva...).     c) Partecipazione alla formulazione di criteri, progettazione e messa in opera di strumenti per la verifica, valutazione e certificazione delle competenze degli allievi.     d)  Partecipazione alla pianificazione, alla messa in opera e alla diffusione di percorsi e strumenti per l’inclusione degli alunni, la valorizzazione delle diversità e delle eccellenze.     2. Risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di efficaci pratiche didattiche     a)  Utilizzo regolare di modalità flessibili di organizzazione della classe (laboratori, gruppi di lavoro, tutoraggio tra pari, ecc.)     b)  Utilizzo regolare delle tecnologie nella didattica, promuovendo l’interazione e la partecipazione degli allievi.     c) Organizzazione e partecipazione -  in ambito curricolare – a percorsi di cittadinanza attiva, volontariato, sviluppo sostenibile, legalità, solidarietà, salute, ecc.     d) Organizzazione e partecipazione ad attività connesse alle attività di mobilità europea e nel mondo, certificazione delle competenze digitali, concorsi e gare locali e nazionali coerenti con l’attività curricolare.     3. Responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale     a)  Organizzazione e partecipazione ad iniziative di formazione e aggiornamento, assunzione di incarichi di coordinamento e organizzazione di commissioni, gruppi di lavoro e progetti.     b)   Partecipazione ad iniziative di accoglienza, formazione, tirocinio per docenti neo-assunti, studenti tirocinanti, docenti in formazione.     Il docente potrà attribuire la propria autovalutazione a ciascun indicatore esprimendo un valore di 1ad ogni attività riconosciuta, prevedendo la possibilità di dichiarare più attività per più voci. Sarzana, lì                                                                                                                                                                                                        Firma docente ________________________

torna all'inizio del contenuto