Vai al menu

IBAN e pagamenti informatici   Feed Rss

Sistema Pago in Rete (per versamenti da privati)
Nell'ambito degli interventi previsti dal Piano Nazionale Scuola Digitale, il Ministero dell'Istruzione ha realizzato una piattaforma centralizzata per i pagamenti elettronici delle tasse, dei contributi scolastici e dei versamenti liberali con PagoPA, ossia il sistema generalizzato dei pagamenti elettronici a favore delle Pubbliche Amministrazioni. A decorrere dal 1° luglio 2020, i versamenti da parte di privati alle Istituzioni Scolastiche dovranno essere effettuati online con carta di credito, bollettino postale online o addebito in conto, oppure pagando direttamente presso tabaccherie, sportelli bancari autorizzati o altri prestatori di servizi di pagamento PSP (Sisal, ad esempio), esibendo il documento di pagamento predisposto dalla Scuola recante BAR-Code e QR-Code. Per ricevere l'avviso telematico del pagamento richiesto dalla Scuola (per assicurazione Infortuni e RCT, viaggi di istruzione, attività extracurricolari, ecc.) i privati devono registrarsi, attraverso il Portale MIUR, sulla Piattaforma Pago in Rete..
 
Conto di Tesoreria Unica (T.U.)(per girofondi da parte di Enti titolari di Conti T.U.)
 TU 311998  Cod.Sez. 242

 
Varie
  • Codice Meccanografico (C.M.): FOMM03100P
  • Codice Fiscale (C.F.): 90041180409
  • Codice Univoco Ufficio (Cod. IPA): UF219D
Avviso per i fornitori: le Istituzioni Scolastiche sono tra gli Enti Pubblici assoggettati al regime della “SCISSIONE PAGAMENTI” (c.d. split payment) di cui all’art. 1 –comma 629- della Legge n. 190 del 23/12/2014, a decorrere dal 1 gennaio 2015. In conseguenza di ciò, per le fatture elettroniche emesse dal 1 gennaio 2015, questa Amministrazione corrisponderà il solo Imponibile al fornitore, provvedendo a versare direttamente l’I.V.A. all’Erario. Sotto l’aspetto operativo si continuerà a predisporre le fatture elettroniche come di consueto (indicando sia l’Imponibile che l’I.V.A.) ma avendo cura di annotare, all’interno delle stesse, la dicitura “SCISSIONE PAGAMENTI”: tale dicitura verrà apposta automaticamente dal sistema di interscambio inserendo il carattere “S” nel campo contenuto nel blocco informativo .
In assenza della dicitura “Scissione Pagamenti” la fattura elettronica verrà rifiutata.
Ulteriori approfondimenti possono essere reperiti sul sito: www.fatturapa.gov.it e dalla lettura del Decreto del Ministero dell’Economia e Finanze del 23/01/2015, pubblicato in GU - Serie Generale - n. 27 in data 03/02/2015 (in particolare l’art. 2 comma 1).




torna all'inizio del contenuto