Vai al menu

Accessibilità e catalogo di dati, metadati e banche dati   Feed Rss

Obiettivi di accessibilità
La trasparenza è l’accessibilità totale delle informazioni che riguardano  ogni aspetto dell’organizzazione, degli indicatori relativi agli andamenti gestionali e all’utilizzo delle risorse per il perseguimento delle funzioni istituzionali, dei risultati dell’attività di misurazione e valutazione  (articolo 11, comma 1 del D. Lg 150/2009). La diffusione della cultura della legalità e dell’integrità, azione nella quale questo Liceo è impegnato,  passa anche attraverso la pubblicazione di tutte le informazioni che riguardano la vita della scuola. Il nostro desiderio è quello di rendere il sito usabile e accessibile al maggior numero di persone possibile.
Consapevoli della necessità di continue verifiche tecniche e “umane” per raggiungere e mantenere nel tempo questa aspirazione, chiediamo a tutti i visitatori di segnalaci eventuali problemi.
Struttura, funzionalità, contenuti e grafica rispettano i 22 requisiti definiti nel DM 8 luglio 2005, allegato A – attuazione della Legge “Stanca”, numero 4 del 2004.
Il codice usato è standard XHTML così come richiesto dal requisito 1 della Legge 4/2004.
I livelli di certificazione, validati dal consorzio W3C, li effettuiamo alla pubblicazione di ogni nuova pagina e nel momento della sua modifica. Puoi controllare ogni pagina con gli appositi link presenti nel footer.

  • Obiettivi di accessibilità perl'anno 2018
https://accessibilita.agid.gov.it/obiettivi-accessibilita/2018/liceo-classico-ttasso/73070

  • Obiettivi di accessibilità per l'anno 2017

https://accessibilita.agid.gov.it/obiettivi-accessibilita/2017/liceo-classico-ttasso/66091

  • Obiettivi di accessibilità per l'anno 2016
http://accessibilita.agid.gov.it/obiettivi-accessibilita/2016/liceo-classico-ttasso/63624




Premessa 
L’articolo 9, comma 7, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 stabilisce che, entro il 31 marzo di ogni anno, le Amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sono obbligate a pubblicare, con cadenza annuale, gli Obiettivi di accessibilità nel proprio sito web.
DenominazioneAmministrazione: Liceo Classico Statale “T. Tasso”
Sede legale (città): Salerno (SA)
Responsabile Accessibilità: Dirigente Scolastico prof.ssa Santarcangelo Carmela
Indirizzo PEC: sapc12000x@pec.istruzione.it

Descrizione dell’amministrazione:
Le radici del liceo classico “Torquato Tasso” sono da ricercare nel Monastero di S. Maria Maddalena (attuale Convitto Nazionale), che fu tenuto dalle Clarisse fino al 1453, poi dalle Benedettine fino alla sua soppressione nel 1812, quando fu adibito a caserma delle Legioni scelte. Nel 1815 divenne Real Liceo con annesso Convitto, per volontà e provvedimento di G. Murat. Dal 1839 al 1860 vi furono preposti i Gesuiti, che lo denominarono Real Collegio di S. Luigi. Dopo l’espulsione dei Gesuiti il Liceo fu intitolato nel 1865: Liceo-Ginnasio “T. Tasso” e ad esso fu annessa anche l’ex chiesa di S. Maria Maddalena con la funzione di aula magna. Nel 1923 il Convitto si rese autonomo, entrando in possesso dell’edificio e annettendosi il Liceo parificato, mentre il Liceo-Ginnasio, aumentato di numero (fino a ottocento alunni), era sparso qua e là in aule di fortuna. Nel 1925 il preside G. Zito ottenne dal Commissario Prefettizio che fosse progettata la costruzione della nuova “Scuola Salernitana” nella zona a monte di via dei Principati o “Salita della Villa”, si diede così  inizio alla costruzione del Liceo “T. Tasso”. Esso sorse, dunque, in un luogo ameno, sull’alta spianata dell’antico cimitero, fra la città vecchia e quella nuova, con un’ampia veduta all’intorno, evocazione dell’Elicona, l’ideale repubblica delle lettere, sulla cui cima le Muse intrecciavano cori belli, leggiadri, danzando con agilissimi piedi (Esiodo, Teogonia, vv. 1), ma ancora di più continuazione dell’antichissima e prestigiosa Scuola Salernitana. Il progetto venne approntato, in brevissimo tempo, dai due ingegneri Luigi e Michele De Magistris, così il “Tasso” trovava una sede degna delle sue più alte tradizioni, in un edificio sobrio e maestoso, proprio dello stile delle costruzioni di quel tempo. Alla cerimonia d’inaugurazione, tenutasi il 28 ottobre 1932, l’illustre filologo e scrittore Raffaele Cantarella poté ben dire: “Salve vecchio, nuovo Liceo, aliusque et idem! Possa tu sempre a questa nostra Salerno essere luce di civiltà, di studio, di fede, d’amore alla Patria.”

  • Il Liceo accoglie complessivamente alla data del 31 marzo 2016:
    617 alunni; 42 docenti; assistenti amministrativi; 2 assistenti tecnici; 9 collaboratori scolastici.
 Segnalazioni di non accessibilità
L’Agenzia per l’Italia Digitale recepisce le segnalazioni di eventuali inadempienze relative all’accessibilità dei siti web delle PA. Qualora l’Agenzia ritenga fondata la segnalazione, richiede al soggetto erogatore l’adeguamento dei servizi erogati, assegnando un termine non superiore a 90 giorni per adempiere.Le segnalazioni dovranno essere effettuate utilizzando un apposito modulo segnalazione di inadempienza predisposto dall’Agenzia per l’Italia Digitale.Il modulo debitamente compilato può essere inviato all’Ufficio Protocollo dell’Agenzia per l’Italia Digitale protocollo@pec.agid.gov.it con le seguenti modalità:sottoscritto con firma digitale tramite posta elettronica o tramite PECsenza sottoscrizione, tramite PEC fornita dagli ordini professionali o Comunicazione Elettronica Certificata tra Pubblica Amministrazione e Cittadino (CEC-PAC) del titolare sottoscritto con firma autografa, stampato, e inviato con allegata copia di un documento di identità in corso di validità, tramite posta elettronica o PECOvvero sottoscritto con firma autografa, stampato e inviato per raccomandata A/R con allegata copia di un documento d’identità in corso di validità all’indirizzo dell’Agenzia (via Liszt, 21 – 00144 Roma).Entro il 31 marzo di ogni anno le Amministrazioni pubbliche hanno l’obbligo di pubblicare sui propri siti web gli “Obiettivi di accessibilità” per l’anno corrente.A tal proposito, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha emanato la circolare n. 61/2013 per informare le pubbliche amministrazioni sui nuovi adempimenti previsti dalla recente normativa. Con riferimento agli Obiettivi di accessibilità, l’Agenzia per l’Italia Digitale intende anche fornire alle pubbliche amministrazioni sia un questionario, che esse possano utilizzare per effettuare un’autovalutazione circa lo stato di adeguamento dei propri siti e servizi web alla normativa sull’accessibilità.




torna all'inizio del contenuto