Sezioni
  Accesso Civico
Plink      Pdf

Il diritto di Accesso
Il processo legislativo in materia di accessibilità continua ad evolversi rispondendo alle esigenze, sempre più estese, di trasparenza dell'azione pubblica, configurando diverse forme di accesso.
I differenti sistemi di accesso dipendono da diversi ordini di legittimazione e grado di trasparenza. In particolare, la normativa vigente prevede:
- Accesso ai documenti amministrativi ai sensi dell'art. 22 della legge n. 241/1990 e successive modificazioni ed integrazioni, il cui iter rimane invariato e può essere inoltrato da chi ha un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso.
- Accesso civico semplice, disciplinato dall'art. 5, comma 1, del decreto legislativo n. 33/2013 come modificato dall'art. 6 del d.lgs. n. 97/2016.
- Accesso civico generalizzato disciplinato dall'art. 5, comma 2, del decreto legislativo n. 33/2013 come modificato dall'art. 6 del d.lgs. n. 97/2016.


Contenuti disponibili in Accesso Civico

ACCESSO CIVICO SEMPLICE
- Creato il 08/11/2017 21:09:13 da PIETRO VINCENZO GALLO
- Modificato il 08/11/2017 21:27:38 da PIETRO VINCENZO GALLO
- Pubblicato il 08/11/2017 21:09:13 da PIETRO VINCENZO GALLO

Accesso civico concernente dati, documenti e informazioni soggetti a pubblicazione obbligatoria
(art.5 c.1, d.lgs.33/2013 come modificato dal d.lgs.97/2016)

L'accesso civico, introdotto dall'art. 5 comma 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33, come modificato dal decreto legislativo 25 maggio 2016 n.97, è il diritto di chiunque di richiedere i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti disposizioni normative, qualora le pubbliche amministrazioni ne abbiano omesso la pubblicazione.

L'oggetto dell'accesso civico
Sono oggetto di accesso civico i documenti, le informazioni o i dati, oggetto di pubblicazione obbligatoria secondo le vigenti disposizioni normative, di pertinenza dell’Istituto, qualora il medesimo ne abbia omesso la pubblicazione.

Il Procedimento
Il Responsabile della Trasparenza, ricevuta la richiesta e verificatane la fondatezza, la trasmette all’Ufficio di Segreteria, settore competente e  detentore dei dati, che cura la trasmissione dei dati e delle informazioni ai fini della pubblicazione richiesta nel sito web entro trenta giorni e la contestuale trasmissione al richiedente, ovvero, la comunicazione al medesimo dell'avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto richiesto.  In caso di ritardo o mancata risposta o diniego da parte del RT il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, che conclude il procedimento di accesso civico come sopra specificato, entro i termini di cui all’art. 2, co. 9-ter della L. 241/1990.

Come esercitare il diritto
La richiesta di accesso civico è gratuita, non deve essere motivata e va presentata al Responsabile della Trasparenza dell’Istituto tramite:
- posta ordinaria all'indirizzo   Istituto Comprensivo “Falcone e Borsellino”   Via Isonzo, 1   73010 SOLETO (LE)
- posta elettronica all'indirizzo e-mail: leic85500p@istruzione.it.
In allegato il modulo di richiesta di accesso civico

Tutela dell'accesso civico
La tutela dell'accesso civico è disciplinata dal Decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104 e s.m.i..  

I Responsabili
Il Responsabile della Trasparenza è il dirigente scolastico (delibera ANAC n. 430 del 13 aprile 2016). Il titolare del potere sostitutivo, in caso di ritardo o mancata risposta da parte del Responsabile della Trasparenza, è individuato nel dirigente dell’ambito territoriale di Lecce (delibera ANAC n. 430 del 13 aprile 2016).